L’Associazione di Promozione Sociale Orti e Mestieri è un partner di Villaggio 95 nella realizzazione e nello sviluppo del progetto degli orti sociali.

Ecco chi sono e come si raccontano.

Nasciamo a primavera, il 21 marzo 2018, da un incontro tra persone, ideali e pratiche di agricoltura all’interno del progetto “Coltivare RappOrti”, realizzato dalle associazioni Terra! e Ciampacavallo nei bellissimi spazi naturali che quest’ultima gestisce a Roma, nel parco dell’Appia Antica, dove abbiamo trovato un’area fertile per avviare la nostra idea associativa.  

Vogliamo mettere il fare sapiente al centro dell’esperienza dell’agricoltura e dell’artigianato sociali, perché pensiamo che attraverso l’opera manuale competente l’essere umano recuperi il suo valore, il senso del tempo e lo spessore della comunità. 

Coltivare la terra, lavorare il legno e gli altri materiali naturali, insegnare ad altri come fare trasferendo conoscenze antiche e al tempo stesso rivoluzionarie, sono per noi innanzitutto gesti solidali di trasmissione del senso profondo del rapporto con la terra e con tutti i suoi abitanti, inclusi gli esseri umani. 

Realizziamo attività di creazione/incubazione di orti sociali, corsi di formazione agricola, laboratori di falegnameria e restauro e altre iniziative di carattere sociale ed educativo rivolte alle giovani generazioni e a gruppi in condizioni di disagio tra cui migranti, persone senza dimora, famiglie a rischio di povertà. 

Lo facciamo collaborando con le altre associazioni, mantenendo uno sguardo umile e non teorico, partendo sempre dall’intelligenza delle mani e dal rispetto profondo per ogni forma di biodiversità.

[Nella foto il presidente della Europe Consulting Alessandro Radicchi con alcuni ospiti di Binario 95 ed i partner dell’Associazione Orti e Mestieri]

Per informazioni:

ASSOCIAZIONE DI PROMOZIONE SOCIALE ORTI E MESTIERI